Coccinelle nel palato di un cane: la verità sulla foto che gira sul web

Sui social network da qualche tempo gira una foto che sta facendo preoccupare molti proprietari. È quella di alcune coccinelle che hanno letteralmente invaso il palato di un cane

Capita a ondate, ma capita. Di cosa parliamo? Delle foto, a volte modificate ad hoc per portare scompiglio, che girano in Rete e in special modo sui social network. Una di queste è certamente l’immagine, anche un po’ impressionante, che da qualche tempo sta girando su Facebook e che ritrae un cane con la bocca spalancata e il palato pieno zeppo di coccinelle gialle. Lo scatto, porta con sé un avvertimento: i proprietari dei 4 zampe devono controllare scrupolosamente i loro amici pelosi e, qualora vedessero uno di questi insetti, portarlo immediatamente dal veterinario. Ma è un allarme vero?

Le coccinelle sono scarafaggi asiatici

Qui la distinzione è d’obbligo. Per prima cosa va detto che la foto è sì reale, ma che riguarda un caso, per giunta isolato, avvenuto circa 10 anni fa in Kansas. La povera bestiola aveva dei forti dolori mentre mangiava e controllando la sua bocca i proprietari avevano notato delle coccinelle gialle attaccate al palato. In realtà, si trattava di “scarafaggi asiatici o giapponesi”, insetti fastidiosi, ma non letali, che provocano un grande disagio. Quando un cane morde un ramo, dell’erba o viene in contatto con queste strane coccinelle, può succedere che questi scarafaggi possono bloccarsi nel palato.

Una preoccupazione in meno

Di certo, però, vogliamo tranquillizzare tutti i lettori: la probabilità che questo accada in Italia è davvero bassissima, quasi inesistente. Anche i medici confermano, è praticamente impossibile che una colonia di coccinelle asiatiche possa annidarsi nel palato di un cane nostrano. Il che però non significa che non dobbiate controllare le cose che mangiano gli animali quando sono a passeggio. Anzi, quello è fondamentale…

Photo Credits Facebook

Commenti

comments