Cane seppellito vivo: salvo grazie a una passante

L’ennesimo cane vittima della brutalità degli uomini: a Zanica, in provincia di Bergamo, un 4 zampe è stato addirittura seppellito vivo. Si è salvato da una donna che passava di là

Sembra incredibile ciò che è successo a Zanica, in provincia di Bergamo. Una giovane donna stava facendo una passeggiata in campagna quando, percorrendo una piccola strada sterrata, si è trovata di fronte a una scena raccapricciante: la testa di un povero cane che emergeva dal terreno. La ragazza ci ha messo qualche minuto a comprendere di non essere in un film dell’orrore e che l’animale fosse ancora vivo. Infatti, era stato seppellito ma fortunatamente era riuscito a tirare fuori il muso e ora cercava in tutti i modi di attirare l’attenzione e di chiedere aiuto.

Il cane seppellito aveva 11 anni

Secondo quanto scritto dall’Eco di Bergamo, il cane, un Setter Inglese femmina dell’età di circa 11 anni, nonostante avesse qualche acciacco a causa dell’età e fosse anche piuttosto terrorizzato dopo l’accaduto, fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita. A dirlo il veterinario del canile sanitario di Verdello-Levate, dove la cucciolona è stata trasportata una volta recuperata.

Autori insospettabili

Ma chi ha potuto compiere un’azione del genere? I responsabili del terribile gesto sono due insospettabili, due anziani amici: un 77enne, proprietario del cane, e un 83enne proprietario del terreno. Dopo essere stati a lungo interrogati dalla polizia locale intercomunale di Azzano San Paolo, Comun Nuovo e Zanica, i signori sono stati denunciati a piede libero e ora dovranno rispondere del reato penale di maltrattamento di animali. Il motivo di tanta assurda crudeltà? A quanto pare un tumore del cane. Considerandolo incurabile, hanno preferito sbarazzarsene prendendolo prima a bastonate e poi seppellendola nel campo.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments