Investe volontariamente un cane: incastrato dalle telecamere viene condannato [VIDEO]

Aveva volontariamente inseguito un cane in strada e poi lo aveva investito col suo furgone. Ora è stato condannato a 6 mesi

Era il 10 luglio del 2014 quando D.V., un operatore ecologico che era alla guida del furgone della società comunale per la raccolta dei rifiuti, inseguì e investì volontariamente il cane Spillo a San Severo, in provincia di Foggia. Incastrato dalle telecamere di sicurezza, l’uomo è stato poi processato, e ora è stato condannato in primo grado a 6 mesi, al rimborso delle spese legali e al risarcimento dell’Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) che aveva sporto denuncia.

Il cane non aveva fatto nulla

Spillo era il cane dell’officina le cui telecamere hanno ripreso l’incidente. Quando è sopraggiunto il camioncino, l’animale era uscito fuori dalla recinzione, e aveva anche cercato di scappare. Ma l’uomo non gli aveva dato scampo: lo aveva puntato e poi centrato in pieno. Ora, però, la condanna. E il colpevole di un gesto così crudele e insensato finalmente pagherà.

Un precedente importante

“È un precedente importantissimo e raro da un punto di vista legale – ha commentato al quotidiano Foggia Today l’avvocato Claudia Taccani, responsabile Sportello Legale Oipa – in quanto la condanna, anche se di primo grado, è per uccisione di animale e non per la violazione del Codice della strada, quindi è stata riconosciuta la responsabilità penale“. Nella zona, inoltre, si erano registrate in precedenza altre uccisioni di cani investiti sulla strada allo stesso modo, tanto che da tempo l’Oipa sospetta che il condannato possa essere il responsabile anche degli altri incidenti.

Photo Credits YouTube

Commenti

comments