Lingua del Chow Chow: perché è blu

Il cane cinese ha un aspetto assolutamente inconfondibile. Ma c’è un’altra caratteristica che rende questo animale unico: il colore della sua lingua. Ma perché il Chow Chow ha la lingua blu? La spiegazione, tra verità e leggende, la trovate di seguito

Detto delle caratteristiche e della storia del Chow Chow, resta ancora un mistero da svelare su questo antico esemplare: il colore della sua lingua. Il cane cinese, chiamato così per via della sua provenienza, infatti, è famoso per avere la lingua blu. Da cosa è dovuta questa particolare caratteristica? Negli anni si sono fatte diverse ipotesi e a riguardo ci sono anche delle leggende, alcune delle quali davvero curiose.

Le leggende sul colore della lingua

Un’antica storia cinese, Paese da cui proviene questa razza, fornisce una singolare spiegazione sulla colorazione della sua lingua. Secondo questa leggenda, infatti, un giorno, un monaco si ammalò gravemente. Le sue condizioni erano talmente serie da impedirgli di alzarsi dal letto e procurarsi la legna per accendere il fuoco. I suoi cani, dei Chow Chow per l’appunto, per aiutarlo si avventurarono nel bosco per procurare al loro padrone dei ciocchi. Alcuni alberi della foresta erano stati bruciati in un incendio e, in terra, vi erano dei pezzi di legno carbonizzati. I Chow Chow li raccolsero e li portarono al loro padrone, tenendoli in bocca. Il colore nero del legno bruciato influì per sempre sulle loro lingue, che da quel giorno divennero di color nere bluastre. Un’altra leggenda, invece, riguarda il Buddha. Quando quest’ultimo dipinse il cielo d’azzurro, infatti, un Chow Chow lo accompagnava e, nel seguirlo, raccoglieva con la lingua tutte le gocce di colore cadute.

La spiegazione

Leggende a parte, la spiegazione del colore della lingua del Chow Chow è in realtà molto più semplice. Questa razza, infatti, presenta delle cellule pigmentate, ovvero cellule che contengono degli elementi coloranti. Anche altri animali hanno questa caratteristica, seppur rara. Tra questi vi sono alcune tipologie di orsi, che presentano la lingua blu esattamente con il cane cinese. Motivo per cui alcuni paleontologi hanno ipotizzato come questa razza potrebbe discendere dall’hemicyon, un animale preistorico a metà tra il cane e l’orso. L’ipotesi non trova riscontri scientifici, ma un altro elemento la rende estremamente interessante: il Chow Chow, così come gli orsi, presenta 44 denti da latte a differenza di altre razze di cani, che ne hanno 42.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments