Gabbia per il petauro dello zucchero: caratteristiche principali

Prima di acquistare un petauro dello zucchero, è fondamentale assicuragli una gabbia idonea confortevole e adatta alle sue esigenze. Di seguito alcuni importantissimi consigli da non sottovalutare.

Chi decide di prendersi cura di un petauro dello zucchero deve essere a conoscenza del fatto che non è un animale particolarmente docile come possono esserlo conigli o criceti. Nonostante il suo corpo minuto, che non supera i 15 centimetri di lunghezza, si tratta di un animale particolarmente agile e abituato a saltare e planare tra gli alberi. Questa particolare abilità è dovuta al patagio, una membrana di pelle che collega le zampe anteriori e posteriori che forma una sorta di “tuta alare”. Per questo motivo le dimensioni della gabbia dovranno essere piuttosto grandi.

Misure e materiale

Partiamo dal presupposto che una gabbia è di per sé inadatta per il petauro. Ecco perché molti allevatori consigliano di optare per una voliera, le cui dimensioni dovranno essere almeno un metro di altezza e 70 centimetri di larghezza. Per il benessere dell’animale è preferibile acquistare sempre voliere particolarmente ampie. Le sbarre dovranno essere distanti tra loro al massimo 1.2 cm, perché bisogna ricordare che i petauri sono molto intelligenti e possono scappare facilmente. È sconsigliabile acquistare voliere in acciaio zincato, poiché possono col tempo arrugginirsi e causare infezioni all’apparato urinario del petauro.

Cosa non deve mancare

All’interno della voliera non dovrà mancare la lettiera, che assorbirà tutta la sporcizia e gli avanzi di cibo del petauro. In alternativa si può optare per i fogli di giornale fatti a pezzetti. In natura i petauri dormono sugli alberi, per riprodurre quest’istinto in cattività, è possibile appendere all’estremità della voliera una sacca o una borsa aperta che sia di tessuto non tossico, o meglio ancora, un ramo di albero.

Dove posizionare la voliera

La voliera del petauro non deve mai essere esposta a fasci solari o correnti di aria fredda, per evitare forti sbalzi termici. È preferibile posizionarla lontano da elettrodomestici, fonti di calore o finestre. La temperatura ambientale ideale deve aggirarsi tra i 21 e i 27°C. I petauri sono abituati a vivere in ambienti molto umidi e per questo motivo sono sconsigliati gli ambienti troppo asciutti.

LEGGI ANCHE PETAURO DELLO ZUCCHERO: SCHEDA COMPLETA

Gabbia per il petauro dello zucchero: caratteristiche principali

Photo Credits: Twitter

Commenti

comments