Roditori domestici: quali sono?

Se non volete prendere in casa un cane o un gatto, perché non ricorrere a un roditore domestico. Sono piccoli, facili da gestire e amano i bambini. Vediamo quali sono

Cani e gatti padroni assoluti delle case? Non è sempre così. Infatti, sempre più spesso, chi vuole una compagnia animale “diversa” sceglie un roditore, che a tutti gli effetti rappresenta una valida e sicura alternativa “domestica”. Facili da gestire e poco ingombranti, allo stesso tempo, e questo è fondamentale tenerlo bene a mente, necessitano di attenzioni e cure, come la pulizia delle loro gabbiette, e hanno anche bisogno di potersi muovere.

Roditori domestici: Porcellini d’India & co.

Ma chi sono? Tra i più comuni c’è senza dubbio il Porcellino d’India, detto anche Cavia domestica. Si tratta di un animaletto estremamente socievole, che possiede un carattere mansueto e docile. Le sue sembianze sono molto accattivanti, e riesce a intenerire i cuori e cattura sempre molte attenzioni. Gli piace stare in compagnia, anche con suoi simili, per cui se si vuole se ne possono adottare anche due, o se volete esagerare, anche di più. Poi c’è l’Orsetto russo, anche lui grazioso e tenero. Di piccole dimensioni, molto soffice al tatto, ama stare in casa e in mezzo alle persone, e ama i bambini. È un giocherellone e si fa accarezzare facilmente. Predilige la vita notturna, quindi il giorno quasi sempre dorme. Non dobbiamo naturalmente dimenticare i criceti, se ne incontrato già tanti nelle nostre case, in quanto sono piccoli, molto docili e tanto gentili.

Il Surmolotto, questo sconosciuto

Se invece vogliamo essere originali, potremmo scegliere il Surmolotto. Si tratta di un roditore che ben si adatta a essere domestico e, soprattutto, ama molto giocare, avendo un’indole curiosa, divertente e allo stesso tempo pacata e coccolosa. Gli piace muoversi, andando a cercare qualcosa in ogni angolo. Ha un musino molto dolce, è il perfetto esemplare di mammifero della sua specie con cui un bimbo può crescere bene. Infine, menzioniamo il gerbillo dalla coda grassa o dalla coda clava. Si tratta di un animaletto abbastanza insolito, ma estremamente tenero. Arriva dall’Africa Settentrionale, e gli esperti dicono che è perfetto per vivere tra le quattro mura di un appartamento. Difficilmente morde l’uomo, verso il quale si mostra disponibile. Insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta: voi quale preferite?

Photo Credits Facebook

Commenti

comments