Se il cane soffoca: come capirlo in tempo e come intervenire

Come capire in tempo utile se il proprio cane sta soffocando e, soprattutto, come intervenire per salvargli la vita? Ecco qualche consiglio utile

È una verità universalmente riconosciuta: i cani mangiano di tutto (e con tutto si intende cibo, scarpe, mobilio, abiti e così via). Ma questo loro essere eccessivamente “golosi” può anche essere altamente rischioso. Motivo per cui un proprietario attento deve riuscire a non confondere una normale tosse o il vomito dal soffocamento per poi intervenire tempestivamente. Ecco cosa fare.

Il cane soffoca: perché?

Come dicevamo prima, a causa della loro natura curiosa e golosa, i cani possono mettere in bocca vari oggetti che possono ostruire le vie respiratorie. Che siano grossi pezzi di cibo, ossa, palle, giocattoli, legnetti, pezzi di stoffa o di metallo, quando un oggetto blocca il respiro si deve intervenire subito. Ma non sono solo i corpi estranei che causano il soffocamento: ad esempio, un grave gonfiore della gola può essere causato di solito da una reazione allergica o da un trauma. I tessuti possono gonfiarsi a tal punto che l’aria non riesce più a passare. Anche alcune lesioni al collo di tipo costrittivo, per esempio collari e corde aggrovigliate o troppo strette, sono pericolosi.

La diagnosi deve essere tempestiva

Una diagnosi tempestiva puà salvare la vita del vostro cucciolone. Se vedete quindi che l’animale continua a tossire in modo prolungato, che ansima e sembra faticare nel respiro è bene portarlo immediatamente da un medico. Per i corpi estranei presenti nelle vie respiratorie, una visita orale approfondita rivela la causa dell’ostruzione. Negli animali più in difficoltà, il veterinario potrebbe ricorrere a una blanda sedazione, per poter esaminare l’interno della bocca. Potrebbe anche effettuare una radiografia del torace per cercare segni di edema polmonare (accumulo di liquido nei polmoni), e per stabilire se ci sono altre lesioni.

Come intervenire

Ovviamente, in caso di ostruzione da parte di un qualsiasi oggetto, il corpo deve essere rimosso immediatamente. Dopo la rimozione, la bocca deve essere esaminato nuovamente, alla ricerca di ferite che potrebbero essere state causato dall’oggetto. A volte, possono essere prescritti antibiotici orali. Per le lesioni al collo, il collare o qualsiasi altro elemento costrittivo, deve essere immediatamente rimosso.

Se siete soli in casa

Se capita che il cane mostri sintomi di soffocamente quando siete soli in casa, per prima cosa rimuovete il collare o qualsiasi elemento che può provocare costrizione al collo. Esaminate l’interno della bocca e rimuovete l’oggetto estraneo, ma solo se riuscite a vederlo. Importante: non tirate via qualsiasi oggetto sentiate. I cani hanno delle piccole ossa che sostengono la base della loro lingua e, se non siete esperti, è bene non tentare di rimuovere nulla, a meno che non possiate identificare l’ostruzione. Mentre correte dal veterinario più vicino, invece, è bene mettere il cane con la testa rivolta verso il basso (per gli animali più grandi sollevare le gambe posteriori in modo che la testa sia inclinata verso il basso). Questo può aiutare a muovere l’ elemento bloccato in gola.

La manovra di Heimlich

Se non funziona, potete provare con la manovra di Heimlich, però adattata per cani. Punto uno: afferrate il 4 zampe intorno alla vita in modo che la parte posteriore sia più vicino a voi, quasi come per un abbraccio. Due: posizionare le mani chiuse appena dietro le costole. Tre: omprimere i più volte l’addome (di solito da 3 a 5 volte) con spinte rapide. Quattro: controllare la bocca per vedere se il corpo estraneo è stato rimosso. Ricordate, inoltre, che anche in caso di successo, è bene portare l’animale da un veterinario per una visita di controllo.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments