Viaggia in aereo col cane, ma la compagnia lo perde: imbarcato nel volo sbagliato

Viaggiare in aereo col proprio cane non è sempre semplice, nemmeno se sei una persona famosa come il rapper americano Schoolboy Q. La compagnia su cui volava, infatti, ha perso il suo amico a 4 zampe

Quando si viaggia in aereo col proprio cane, lo sappiamo bene, non è mai facile. Primo perché ancora oggi non sempre le compagnie aeree accettano animali, secondo poi perché solitamente se la bestiola in questione pesa oltre 12 chili si è costretti ad “imbarcarli”, un po’ come fossero valigie. Il che, ovviamente, non è sempre un bene per il peloso in questione (che per la paura o il freddo della stiva può anche avere serie conseguenze sulla salute), né per il proprietario che teme per il suo amico. Ma che un cane possa essere “perso” come un bagaglio, non ce lo saremmo mai aspettati.

Schoolboy Q in aereo col cane

Invece è proprio quanto è successo solo qualche giorno fa al rapper americano Schoolboy Q, al secolo Quincy Matthew Hanley, che è stato protagonista, suo malgrado, di un “incidente” con la United Airlines. A quanto pare la compagnia aerea si è resa colpevole di avere inviato il cane del musicista statunitense nella città sbagliata. Secondo quanto riportato anche dalla Cnn, Schoolboy Q è atterrato all’aeroporto di Burbank, vicino a Los Angeles, dopo una sosta a Denver, in Colorado. Quando è sceso dal velivolo, però, Yeeerndamean, questo il nome del suo Bulldog Francese (che viste le dimensioni avrebbe anche potuto volare in cabina insieme al suo proprietario, ndr.), non si è più trovato.

Un “errore” umano

Infatti, gli operatori della compagnia all’imbarco lo avevano, per errore, mandato a Chicago. Il rapper, ovviamente, non ha esitato a rendere nota la situazione, scrivendo su Twitter un post di insulti per la United Airlains e minacciando querele. In seguit, un rappresentante della compagnia ha dichiarato: “Il cane del nostro cliente è stato tranquillamente riunito con il suo proprietario già nella medesima serata. Abbiamo contattato il nostro cliente per scusarci dell’errore e per questo lo rimborseremo”. Il tutto, alla fine, si è risolto per il meglio, ma quando anche sugli aerei sarà più facile viaggiare per chi ha un cane?

Photo Credits Twitter

Commenti

comments