Cincillà: scheda del roditore

Il cincillà è un roditore originario del Sud America, conosciuto per la sua particolare pelliccia, il suo carattere docile e il suo adattarsi facilmente alla vita domestica.

I cincillà (chinchillà) sono dei roditori originari delle Ande, in Sud America. Sono animali molto sensibili come i conigli e possono essere di ottima compagnia se addomesticati correttamente. Per moltissimi anni sono stati allevati per il commercio delle loro pellicce e ciò ha causato quasi la loro completa estinzione.

ORIGINI

I primi cincillà furono introdotti in Europa nel XVI secolo dai conquistadores spagnoli. Secondo alcune testimonianze il nome di questi roditori sembra derivare dalla popolazione indigena del Perù “chinchas”.

CARATTERISTICHE

Il cincillà è un roditore di medie dimensioni, molto simile al coniglio nano. Il corpo di questi roditori misura dai 22 ai 35 cm e il peso può variare dai 300 agli 800 grammi. Il cincillà appare con un muso a forma conica, occhi rossi o scuri e grandi padiglioni auricolari tondeggianti che riescono ad abbassare la temperatura corporea grazie a dei particolari capillari. La caratteristica peculiare del cincillà è il mantello che è considerato tra i più folti e morbidi tra i mammiferi. Le femmine, che sono di norma più grandi dei maschi, hanno tre paia di mammelle: un paio sulla zona inguinale e le altre quattro poste a livello del torace.

CARATTERE

Il cincillà è considerato uno dei roditori più docili in natura. Non è aggressivo, salvo in situazioni di grande spavento. È un animale che si adatta facilmente alla vita domestica ma non deve essere stressato con frequenti spostamenti.

CURIOSITÀ

Si tratta di un animale prevalentemente notturno e per questo motivo può capitare che di sera corre o salta più intensamente. Quando è agitato, il cincillà può emettere un verso simile ad un gemito ritmato, che viene anche usato come richiamo per il partner.

ALIMENTAZIONE

I cincillà sono animali erbivori e necessitano di una dieta a base di fieno secco, mele, broccoli, asparagi e finocchi, oltre agli appositi mangimi. Gli alimenti invece da evitare sono i farinacei, i grassi e le verdure troppo acquose come la lattuga e i cereali.

COME ALLEVARLO

È necessario assicurare al cincillà una pulizia costante della gabbia, che deve essere ampia almeno 100 cm di altezza, 80 cm di lunghezza e 50 cm di profondità. È possibile concedergli dei momenti di svago lasciandolo libero in casa, ma sempre sotto il presidio di un adulto.

Cincillà: scheda del roditore

Photo Credits: Twitter

Commenti

comments