Arriva il caldo: consigli per Micio e Fido

L’AIDAA, con l’ausilio di un team di esperti, ha stilato un piccolo decalogo di consigli per aiutare i nostri amici a quattro zampe ad affrontare al meglio la stagione estiva.

L’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA), da sempre attenta alla salute e alla salvaguardia degli animali, con l’aiuto di veterinari e nutrizionisti, ha stilato un piccolo decalogo di regole alimentari per i nostri amici a quattro zampe. Il Presidente dell’Associazione, Lorenzo Croce, in una nota stampa ha dichiarato: In questi giorni potreste assistere al fatto che il vostro cane mangi meno del solito, si muove meno e pare meno interessato a quanto accade intorno a lui e spesso si gratta. Nessuna paura, non è assolutamente malato o depresso è solo che l’estate è il periodo peggiore per lui, con la temperatura corporea che sale fino a 38 gradi creando uno stato di malessere.

Ha inoltre aggiunto: Anche per Micio le cose non vanno bene in quanto per lui il sistema di autoregolazione della temperatura corporea passa dai polpastrelli e, come se non bastasse, sia per i gatti che per i cani, d’estate possono esplodere le dermatiti e la parassitosi, che possono colpire soprattutto le razze più delicate quali Boxer, Bulldog, Carlini, Shar Pei e Pastori Tedeschi.

Ecco le dieci regole per aiutare i nostri pelosetti ad affrontare meglio il caldo:

1 – Per Fido è importante unire alle crocchette due cucchiai di cibo umido o un composto idratante, preferibilmente alternando carne e pesce per il suo alto contenuto di Omega 3 molto importante per il pelo e la pelle.

2 – Per Micio mai unire invece crocchette ed umido ma darle differenziate. Lasciare sempre un piatto con le crocchette in quanto col caldo il nostro gatto necessita di fare 10-12 piccoli pasti al giorno, mentre il cibo umido deve essere consumato al momento.

3 – Ovviamente, sia per Micio che per Fido, tenere sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca ma non fredda da frigo, acqua che, viste le temperature di questi giorni, andrebbe cambiata frequentemente.

4 – Per Fido anche una buona dose di verdure non fa male, in particolare zucchine, carote e cetrioli tagliati a pezzetti e uniti al cibo direttamente in ciotola. Evitare la frutta per l’alto contenuto zuccherino che tende a far aumentare di peso i cani che d’estate sono più pigri.

5 – Secondo le indicazioni veterinarie inoltre è meglio evitare i pasti abbonanti alla sera.

6 – Attenzione all’esposizione al sole. Per il cane un bagno rifrescante non fa male, ma mai con acqua gelida, se si usa shampoo specifico e delicato è possibile lavare il cane di frequente.

7 – Attenzione ai colpi di calore, non solo non lasciare in cane o il gatto chiuso in automobile, ma evitare anche le terrazze soleggiate e chiuse.

8 – Per Fido le corse in spiaggia e i bagni in mare sono un toccasana, ma bisogna fare molta attenzione per evitare che mangi la sabbia che rimane tutta nello stomaco con rischi per la sua salute.

9 – Infine, se il cane o il gatto stanno male, evitare il fai da te ma consultare sempre il proprio veterinario, al quale sarebbe buona cosa sottoporre il proprio cane o gatto per un controllo anche prima della eventuale partenza per le vacanze.

Arriva il caldo: consigli per Micio e Fido

Photo Credits: Twitter

 

Commenti

comments