Certosino: 5 caratteristiche che vi faranno innamorare del “re dei gatti”

Musetto dolce, sguardo vispo e pelo di colore grigio-blu. Il gatto Certosino è una garanzia. E per chi non lo conoscesse bene: ecco le 5 caratteristiche che lo rendono un perfetto compagno di vita

Vorreste in casa un micio ma non sapete quale razza scegliere? Con un Certosino andrete sul sicuro perché, oltre a essere bellissimo, colleziona tutte le caratteristiche che si possono chiedere a un felino. Ma prima di elencarne le migliori cinque, ci sembra giusto iniziare con il rovescio della medaglia, perché se è vero che si tratta di un gatto speciale (e abbastanza raro da trovare), è anche giusto dire che bisogna avere un po’ di pazienza perché solitamente è lui a scegliere il momento delle coccole.

Detto questo, il primo motivo che potrebbe spingervi a prendere un certosino con voi è che rispetto ai suoi simili è poco invadente, particolarmente calmo e molto equilibrato. Con lui in casa, quindi, si possono evitare scene apocalittiche di mobili distrutti, tende strappate e sorprese poco gradite. Vi pare poco? Bene, via al secondo: è tra le razze più silenziose, ossia non ama miagolare e fare lunghe serenate. E questo, per chiunque torni a casa con una buona dose di stress pregressa, può essere alquanto prezioso.

La terza ragione è che non è selettivo ed è particolarmente sensibile alle malattie dei suoi amici umani. A differenza di altri gatti, si affeziona in egual misura a tutti i membri della famiglia, evitando quelle piccole gelosie tra parenti che non mancano mai. Questo ci porta direttamente al quarto motivo che lo rende irresistibile. Ovvero il rapporto con gli estranei e i nuovi arrivati, cioè i bambini piccoli. Per nulla aggressivo, piuttosto che graffiare, preferisce andarsi a nascondere in un posto sicuro. Dando a mamma e papà quella sicurezza necessaria quando si cresce un pargolo con un animale tra le mura.

Ultimo, ma non ultimo, questo felino si adatta a qualsiasi situazione, viaggia volentieri e non soffre troppo se viene lasciato solo per qualche giorno. Quindi non è solo un perfetto compagno di vita per famiglie e anziani, ma anche per single e giovani coppie che amano scoprire il mondo. Fuori “classifica”, per chi ama particolarmente la storia e le curiosità, c’è anche da dire che il certosino, di origini francesi, è stato il gatto amato dal generale Charles de Gaulle, il quale lo considerava il “re dei gatti”, e dalla scrittrice Colette la quale fece della sua Saha il “personaggio” principale in due libri: La Chatte e Les Drainage vrilles de la vigne.

Photo Credits Facebook

Commenti

comments