Cosa fare se il gatto disturba di notte

Nel cuore della notte molti gatti tendono a svegliarsi per vari motivi, interrompendo le nostre ore di riposo. Ecco alcuni consigli su come risolvere questo problema.

Chi non è mai stato svegliato di notte dal proprio gatto? Chiunque ne abbia posseduto uno, avrà senz’altro avuto modo di constatare questa loro tendenza a svegliarsi nel pieno della notte. Le cause possono essere di vario genere, come la noia, le prime luci del mattino, il desiderio improvviso di giocare o la pretesa di ricevere attenzioni. Senza dubbio gestire il proprio gatto anche di notte può diventare problematico, soprattutto per coloro che tendono a soddisfare qualsiasi sua richiesta, ignari del fatto che ciò può generare abitudini sbagliate, difficili da correggere. Anche se può sembrare impossibile, ignorare le richieste del proprio micio è il segreto per risolvere il problema dei risvegli notturni.

Se il gatto ha la tendenza a svegliarsi alle cinque del mattino, bisogna tenerlo lontano dal letto, in modo da impedirgli di svegliarci. Ma si sa, i gatti non si fermano davanti a una porta chiusa e, molto probabilmente, inizieranno a miagolare e a graffiare la porta. In questo caso non bisogna assolutamente accontentarli, ma cercare di resistere alle loro insistenti pretese. La soluzione può essere dare loro la possibilità di distrarsi; infatti spesso i gatti tendono ad annoiarsi una volta svegli e non c’è soluzione migliore che intrattenerli con dei giochi. Lasciare per la casa delle scatole di cartone, snack o i loro giocattoli preferiti può essere un ottimo intrattenimento.

I cuccioli di gatto hanno la tendenza a svegliarsi di notte per la fame, un po’ come i bambini; per questo motivo è buona norma assicurarsi che la loro ciotola sia sempre piena. Se durante la giornata il gatto è stato a lungo da solo, pretenderà le nostre attenzioni nelle ore più inadeguate ed è quindi preferibile coccolarlo o giocarci poco prima di andare a dormire, in modo che abbia scaricato le tensioni e abbia esaurito la sua carica di energia. L’atteggiamento ovviamente cambia nel caso in cui il gatto è anziano e inizia a miagolare di notte per motivi più seri. In questi casi bisogna tenere il proprio gatto più vicino possibile, in modo da assicurargli presenza e sicurezza.

Cosa fare se il gatto disturba di notte

Photo Credits: Twitter

Commenti

comments